Seleziona una pagina

Spedire in Congo non è semplice. Questo tipo di spedizione, infatti, è regolamentata in modo molto rigido ed è necessario verificare di volta in volta se ai controlli doganali sono state aggiunte ulteriori restrizioni rispetto a quelle già esistenti.

Bisogna poi sapere che quando si spedisce in Congo, in realtà, si fa riferimento a due stati differenti: la Repubblica del Congo e la Repubblica Democratica del Congo.

A questo proposito, la spedizione può avvenire solo nelle rispettive capitali, ovvero Brazaville per quanto riguarda la Repubblica del Congo e Kinshasa per la Repubblica Democratica del Congo.

Altra cosa da sapere è che non si possono spedire in Congo effetti personali bensì solo prodotti nuovi, muniti dell’apposito cartellino. I dazi doganali su tutta la merce importata, infine, sono a carico del destinatario. Scendiamo più nel dettaglio.

Spedire in Congo: imballaggio ed etichettatura

Per quanto riguarda l’imballaggio da utilizzare per la spedizione non sono previste particolari indicazioni: l’importante è sceglierne uno resistente e confezionato in modo tale da proteggere il contenuto dagli urti e dalle vibrazioni che si verificano durante il trasporto.

Spedizione in Congo: la documentazione necessaria

Ogni spedizione in Congo deve essere accompagnata da una serie di documenti e accorgimenti.

Per  i costi e le informazioni pratiche, di esecuzione delle spedizioni, dal momento che il Congo è un’area, come visto, particolare, è necessario richiedere il supporto del servizio di spedizione prescelto: lo staff di SpediBoss.com è a disposizione per fornire tutte le informazioni del caso.

Tariffe per spedire all’estero: clicca qui per saperne di più, oppure contatta SpediBoss.com al seguente indirizzo email: info@spediboss.com.

 

Share This