Seleziona una pagina
Spedire pneumatici corriere: come farlo nel modo corretto

Spedire pneumatici corriere: come farlo nel modo corretto

Per spedire pneumatici con corriere è necessario prendere precise precauzioni.

A cominciare dall’imballaggio, che deve essere preparato con cura e in modo da evitare qualsiasi danno al contenuto durante il trasporto.

Ecco tutto quello che c’è da sapere per organizzare al meglio la spedizione di gomme auto.

Spedire pneumatici corriere: la scelta dell’imballagio

Fondamentale per ogni tipo di spedizione, anche nel caso dell’invio con corriere di pneumatici l’imballaggio riveste un ruolo chiave.

Prima di scoprire come imballare le gomme per auto, però, occorre fare una premessa: dal momento che gli pneumatici hanno misure ben precise, bisogna decidere se spedirli – insieme ai cerchi – singolarmente, a due a due oppure tutti insieme.

Una scelta che dipende soprattutto dal tipo di pneumatici e dalla loro dimensione: per esempio, se si tratta di spedire gomme per moto, generalmente si opta per la spedizione “all in one”; nel caso di pneumatici per auto, invece, è consigliabile scegliere l’invio a coppie.

Infine, se si ha necessità di spedire gomme destinate ad automobili di grandi dimensioni, come SUV o fuoristrada, è buona norma procedere con l’invio singolo.

Tornando alla preparazione dell’imballaggio, per spedire gli pneumatici occorre innanzitutto legarli tra loro con del nastro, inserendoli poi all’interno di uno scatolone delle dimensioni adatte.

In alternativa, potete semplicemente avvolgere le gomme in più strati di pluriball, sigillando poi il tutto con dello scotch.

Nel caso scegliate di spedire gli pneumatici insieme ai cerchi, occorre prendere qualche accorgimento in più, in modo da evitare eventuali danni.

Per proteggerli adeguatamente è sufficiente avvolgerli nel pluriball e quindi adagiarli con cura in una scatola di cartone, foderata sulla base e sui quattro lati con fogli di polistirolo.

Per maggiore sicurezza, è utile inserire un ulteriore foglio di polistirolo anche tra un cerchio e l’altro.

Spedizione pneumatici con corriere: quale scegliere?

Scegliendo SpediBoss.com come partner per le vostre spedizioni online, spedire pneumatici con corriere sarà facile e sicuro.

SpediBoss.com, infatti, si affida solo ai principali corrieri internazionali, garantendo puntualità e affidabilità, nonché la possibilità di tracciare step by step la vostra spedizione.

Con SpediBoss.com, inoltre, potete scegliere la tariffa e le modalità di consegna più adatte alle vostre esigenze, per spedire i vostri pneumatici in tutta sicurezza.

Se vuoi ricevere maggiori informazioni ti basta contattare SpediBoss.com all’indirizzo info@spediboss.com

Hai trovato utile quest’articolo? Forse potrebbe interessarti sapere anche come fare per spedire ricambi e parti di automobili

Come si imballa un pacco da spedire: focus su vino e olio

Come si imballa un pacco da spedire: focus su vino e olio

Sapere come si imballa un pacco da spedire costituisce un passaggio chiave per organizzare al meglio una spedizione.

Ecco allora alcuni utili consigli per preparare un imballaggio a prova di trasporto.

Come imballare un pacco da spedire: qualche consiglio

A prescindere dalla fragilità del contenuto, durante il trasporto i pacchi subiscono inevitabilmente urti e sollecitazioni: per questo è molto importante preparare con cura l’imballaggio, prestando attenzione a ogni minimo dettaglio.

In particolare, è utile assicurarsi che vengano soddisfatti alcuni requisiti di base, che ogni buon imballaggio dovrebbe rispettare:

  1. L’integrità della scatola di cartone. Riciclare è bello, ma nel caso degli scatoloni già utilizzati precedentemente potrebbe non essere la scelta giusta per garantire la buona riuscita della vostra spedizione. Meglio evitare quindi di utilizzare scatole di cartone sgualcite o danneggiate, prediligendo invece quelle perfettamente integre, che permetteranno di proteggere al meglio la merce.
  2. La protezione interna. Se è vero che l’abito non fa il monaco, è altrettanto vero che lo scatolone non fa l’imballaggio. Per assicurare la giusta protezione al contenuto del pacco, infatti, occorre imbottire la scatola con altro materiale, come polistirolo o pluriball, che consentirà di mantenere ferma la merce all’interno dello scatolone.
  3. Una chiusura ben salda. Una volta preparato il pacco, è necessario chiuderlo bene. Prima di tutto perché i corrieri espresso non accettano di trasportare scatoloni che presentano sporgenze, che potrebbero non solo comportare il danneggiamento del contenuto del pacco stesso, ma anche quello delle altre merci trasportate. In secondo luogo perché una buona chiusura del pacco rafforza ulteriormente le misure protettive a favore del contenuto, contribuendo a farlo giungere sano e salvo a destinazione.

Come si imballa un pacco da spedire con vino e olio d’oliva?

Chi ha necessità di spedire merce come bottiglie di vino o di olio di oliva deve prendere ulteriori precauzioni, rispetto a quelle sopraelencate.

Nel caso del vino, in particolare, prima di procedere alla spedizione è opportuno acquistare cantinette in polistirolo (facilmente reperibili anche online e a prezzi accessibili), imballaggi speciali che garantiscono la massima protezione alle bottiglie di vino durante il trasporto.

Nel caso della spedizione di olio di oliva contenuto nelle apposite latte, invece, bisogna preparare l’imballaggio proteggendo innanzitutto i quattro lati e il fondo della scatola con fogli di polistirolo, che andranno poi disposti – ritagliandoli con un cutter della misura necessaria – anche tra una latta e l’altra e, infine, a copertura del pacco.

L’imballaggio si completa quindi richiudendo e sigillando lo scatolone.

 

Come si imballa un pacco da spedire? Leggi gli articoli del blog di SpediBoss.com per scoprire tutti i dettagli su come imballare e spedire tantissime tipologie differenti di oggetti tra cui telefoni, strumenti musicali e molte altre!

Se hai bisogno di ulteriori informazioni puoi contattare Spediboss.com al seguente indirizzo email: info@spediboss.com

 

Intestazione busta formale: come scriverla

Intestazione busta formale: come scriverla

A volte, quando si deve spedire una busta, si è indecisi sulla tipologia di intestazione da inserire: meglio una intestazione busta formale oppure informale?

Poiché nell’era del digitale scrivere una lettera è diventata un’abitudine più unica che rara, molte persone spesso non sanno quale tipologia scegliere, né come stilarla.

L’intestazione formale ad esempio, dev’essere riservata per occasioni speciali, come l’invio di documenti importanti o di richieste ufficiali.

Come intestare una busta formale

Una lettera formale può contenere anche una partecipazione di nozze o un curriculum vitae; insomma, si tratta di una missiva per la quale occorre utilizzare un certo tono e, di conseguenza, bisogna prestare la dovuta attenzione anche ai minimi dettagli, come appunto la corretta intestazione della busta.

Ecco allora un breve vademecum per compilare adeguatamente un’intestazione busta formale e fare bella figura con il destinatario della missiva.

Scrittura chiara, informazioni giuste, carta di alta qualità: il segreto di una lettera di successo

Premessa fondamentale per scrivere l’intestazione di una busta formale consiste nel controllare i dati del destinatario, in modo da non commettere errori e dover cambiare busta o – peggio – essere costretti a tirare un’antiestetica riga sulla parola sbagliata.

Un altro step importante riguarda la scelta della busta: quest’ultima dev’essere di qualità (requisito indispensabile) e su di essa va scritto – preferibilmente a mano, a meno che si abbia una calligrafia poco chiara – il nome per esteso del destinatario.

A questo proposito, occorre fare attenzione ad alcuni dettagli che spesso sfuggono a chi invia raramente comunicazioni di questo tipo:

  1. Rivolgersi alle coppie in base al loro stato civile: per le coppie sposate, l’intestazione includerà i titoli “Sig. e Sig.ra” più il nome completo dell’uomo, mentre per le coppie non sposate si utilizzerà la dicitura “Sig.na” più nome e cognome della donna e “Sig.” seguito dal nome per esteso dell’uomo.
  2. Scrivere il titolo professionale del destinatario (per esempio: Avvocato Mario Rossi) oppure utilizzare il titolo di studio (Dottoressa Marta Verdi). In questo caso, però, non si devono aggiungere anche i titoli “Sig.”, “Sig.ra” e “Sig.na”.
  3. Se il destinatario porta lo stesso nome del proprio padre, sull’intestazione della busta formale si aggiungerà la dicitura “Figlio” accanto a nome e cognome della persona che riceverà la lettera.
  4. Nel caso la busta formale contenga un invito destinato a tutta la famiglia, si scriverà sull’intestazione solo il nome del padre, con annessa la parola “Famiglia” (per esempio: Sig. Luca Rinaldi e Famiglia).

A questo punto non resta che aggiungere l’indirizzo del destinatario (Via/Piazza, numero civico, codice di avviamento postale, città e provincia) e l’intestazione della busta formale sarà completa.

 

Hai trovato interessante quest’articolo? Forse potrebbe interessarti anche come compilare una busta da spedire.

Scopri i contatti di SpediBoss.com

Spedizione sicura

Spedizione sicura

Spedizione sicura? SpediBoss.com è il partner perfetto per te

I tempi in cui si aspettavano mesi per ricevere un pacco sono finiti! Oggi esistono numerosi servizi di spedizione sicura, adatti a ogni esigenza.

(altro…)

Spedire pacchi online

Spedire pacchi online

SpediBoss.com, il partner perfetto per spedire pacchi online

Se stai cercando un servizio per spedire pacchi online che sia sicuro, rapido e conveniente, SpediBoss.com è ciò che fa al caso tuo. Sito numero uno di spedizioni online, SpediBoss.com permette di inviare i propri pacchi verso ogni località d’Italia e verso l’estero, oppure da un Paese straniero al territorio nazionale, grazie alle 220 Nazioni servite.

(altro…)

Spedire pacco in contrassegno

Spedire pacco in contrassegno

Come spedire pacco in contrassegno

Con Spediboss.com, il servizio numero uno di spedizioni online, puoi spedire pacchi in contrassegno per Italia e all’estero (ma anche dall’estero all’Italia) scegliendo – oltre che la tariffa – anche il metodo di pagamento più adatto alle tue esigenze.

(altro…)

Pin It on Pinterest