Seleziona una pagina

A volte, quando si deve spedire una busta, si è indecisi sulla tipologia di intestazione da inserire: meglio una intestazione busta formale oppure informale?

Poiché nell’era del digitale scrivere una lettera è diventata un’abitudine più unica che rara, molte persone spesso non sanno quale tipologia scegliere, né come stilarla.

L’intestazione formale ad esempio, dev’essere riservata per occasioni speciali, come l’invio di documenti importanti o di richieste ufficiali.

Come intestare una busta formale

Una lettera formale può contenere anche una partecipazione di nozze o un curriculum vitae; insomma, si tratta di una missiva per la quale occorre utilizzare un certo tono e, di conseguenza, bisogna prestare la dovuta attenzione anche ai minimi dettagli, come appunto la corretta intestazione della busta.

Ecco allora un breve vademecum per compilare adeguatamente un’intestazione busta formale e fare bella figura con il destinatario della missiva.

Scrittura chiara, informazioni giuste, carta di alta qualità: il segreto di una lettera di successo

Premessa fondamentale per scrivere l’intestazione di una busta formale consiste nel controllare i dati del destinatario, in modo da non commettere errori e dover cambiare busta o – peggio – essere costretti a tirare un’antiestetica riga sulla parola sbagliata.

Un altro step importante riguarda la scelta della busta: quest’ultima dev’essere di qualità (requisito indispensabile) e su di essa va scritto – preferibilmente a mano, a meno che si abbia una calligrafia poco chiara – il nome per esteso del destinatario.

A questo proposito, occorre fare attenzione ad alcuni dettagli che spesso sfuggono a chi invia raramente comunicazioni di questo tipo:

  1. Rivolgersi alle coppie in base al loro stato civile: per le coppie sposate, l’intestazione includerà i titoli “Sig. e Sig.ra” più il nome completo dell’uomo, mentre per le coppie non sposate si utilizzerà la dicitura “Sig.na” più nome e cognome della donna e “Sig.” seguito dal nome per esteso dell’uomo.
  2. Scrivere il titolo professionale del destinatario (per esempio: Avvocato Mario Rossi) oppure utilizzare il titolo di studio (Dottoressa Marta Verdi). In questo caso, però, non si devono aggiungere anche i titoli “Sig.”, “Sig.ra” e “Sig.na”.
  3. Se il destinatario porta lo stesso nome del proprio padre, sull’intestazione della busta formale si aggiungerà la dicitura “Figlio” accanto a nome e cognome della persona che riceverà la lettera.
  4. Nel caso la busta formale contenga un invito destinato a tutta la famiglia, si scriverà sull’intestazione solo il nome del padre, con annessa la parola “Famiglia” (per esempio: Sig. Luca Rinaldi e Famiglia).

A questo punto non resta che aggiungere l’indirizzo del destinatario (Via/Piazza, numero civico, codice di avviamento postale, città e provincia) e l’intestazione della busta formale sarà completa.

 

Hai trovato interessante quest’articolo? Forse potrebbe interessarti anche come compilare una busta da spedire.

Scopri i contatti di SpediBoss.com

Pin It on Pinterest

Share This